Menu Principale
Chi è online
 28 visitatori online
Statistiche
Tot. visite contenuti : 1124970
ARS NOTIZIE - Prima Pagina
RIFLESSIONI DI ANICETO

Molti certe regole non le rispettano, non gli entra nella  cucuzza, e quindi occorre trovare una soluzione drastica. Non serve che il vigile vada a smucinare fra i rifiuti anche se potrebbe dare anche  risultati positivi, perchè poi il vigile ha ben altre mansioni  utili da espletare: Un suggerimento, credo che si possa organizzare una squadra con il benemerito del comune, certo non lavoreranno gratis,  gratis è deceduto da molto tempo. Ma  oltre agli operatori ecologici non vi sono altri operai che possono dare una mano? Il Cormorano dice bene, togliere i cassonetti, fare aree ecologiche, e quant'altro che può far desistere queste incivili persone a compiere questi gesti inconsulti che fanno capire quando la loro ignoranza supera la propria intelligenza. Le aree ecologiche ne abbiamo avuta esperienza negativa, il risultato ha portato ad organizzare una raccolta di materiali ingombrandi l'ultimo giovedì del mese, si scopre poi passata la raccolta che c'è sempre un dritto che si propone a lasciare per strada quello che doveva essere fatto prima. Pensa  di aver fatto un dispetto, ma non sà che il dispetto lo  fa alla comunità. Pensate che in un  paese hanno persino istallato delle telecamere  per combattere questa incresciosa abitudine, con ottimi risultati, ma noi siamo lontani visto come dietro il  cassonetto di “pagliarella” sono stati buttati rotoli catramati, e non ci vuole tanto a capire qualcuno sta facendo o ha fatto dei lavori. Il paese e' piccolo, credo che si possa risalire a quel gentil'uomo che ha compiuto questo gesto malsano, è magari è uno che magari predica bene ma razzola male. Per avere una Scanno pulita bisogna tirare fuori denti, e vero togliere i cassonetti in certi luoghi, specialmente quelli  sotto il campanaro dove nei mesi estivi ci sono odori da turarsi il naso, poi non è uno spettacolo avvincente. Non so se a Scanno si fa la raccolta differenziata, è un’altra operazione alla quale  bisogna adeguarci, la raccolta porta a porta, specialmente nel cento storico. Quindi non solo pagare, ma avere anche i servizi essenziali, e alla portata di tutti.  Aniceto La Morticella

 

 

 
RIFLESSIONI DI ANICETO

La processione del Corpus Domini mi ricorda che ai tempi dei tempi erano due. La prima dalla Chiesa Madre  passava per le strade del paese, il vecchio percorso per capirci. La seconda seguiva dopo qualche giorno dalla Chiesa di San Antonio e faceva il giro del paese ed arrivava fino alla crocetta di fra le musa, la tradizione diceva che arrivava fin al quel punto per benedire i campi di grano che erano quasi pronti per la mietitura. Aniceto La Morticella

 
IL MONDO DEL RUGBY

Dalla Residenza Borbonica. parliamo un pò di Sport, ma sport serio, non di quello Brasiliano, dove si parla più di gossip  che di calcio e i risultati si vedono. La Nazionale di RUGBY Italiana, ha perso tutte e tre le partite del Tour Estivo. ITALIA 14- 25 Fiji ; ITALIA  0- 15 Samoa ; ITALIA 23- 26 Giappone. Siamo delusi dai risultati, purtroppo avremmo potuto vincere,però abbiamo fatto i soliti errori secolari. L' indisciplina è stata sicuramente uno degli aspetti negativi della Tournèe. Se posso dò un consiglio al Presidente, per rendere i giocatori più disciplinati, mandali tutti in collegio, ve lo dice uno che da ragazzo è stato in collegio, e dopo è stato molto , ma molto disciplinato. Bisogna abituare i ragazzi a uno standard di prestazione su lungo periodo. I ragazzi devono ancora abituarsi a garantire  questo standard con continuità. Comunque non ci possiamo ancora permettere di affrontare un tour  di questo genere con tranquillità senza dieci possibili titolari. Un grazie ai giovani esordienti Palazzani, Andrea De Marchi e Chistolini, hanno fatto vedere buone cose quando sono entrati in campo, dimostrando che in futuro, possiamo contare su di loro. Appuntamento ai Test Match autunnali, al 99% la partita dell' 8 novembre con il Samoa si farà a Pescara, coloro che sono interessati ad assistere allo stadio di Pescara alla partita con serietà, possono contattarmi, perchè appena ci sarà la vendita dei biglietti verranno acquistati. Che la coccia sia spiccia SANDRO

 
DAL COMITATO

 
COMUNICATO STAMPA

Sagittario Summer Show: archiviata la prima edizione, si pensa ad arricchire il programma del 2015. Grande successo per la terza esposizione nazionale canina. Il presidente Raffaele Pozzi: “Chiudiamo con soddisfazione questa esperienza entusiasmante. VILLALAGO (L’AQUILA)- Una sessantina di cani di ogni razza e provenienti da tutta Italia hanno partecipato ieri alla terza esposizione nazionale canina promossa dal Gruppo Cinofilo Sagittario Sangro, una delle iniziative di punta del Sagittario Summer Show. La “tre giorni”, che si è svolta a Villalago, in località Lago Lucido da venerdì a ieri sera, è stata totalmente finanziata con fondi privati. Tra gli obiettivi promuovere il territorio attraverso un nuovo modo di fare turismo valorizzando natura, animali, enogastronomia e tradizioni. A organizzarla il Comitato Villalago 2014, presieduto da Raffaele Pozzi. Al centro dell’attenzione gli animali, in particolare i cani protagonisti della terza esposizione nazionale canina e del raduno di razza, appuntamenti che, complessivamente in tre giorni, hanno visto la partecipazione di circa 800 esemplari. Per aggiudicarsi la terza esposizione nazionale canina, i sette cani arrivati alla finalissima hanno superato una selezione dura e in tre sono saliti sul podio. Giudice di gara Gianni Guffanti. Il primo classificato è stato il pastore belga Iron Man di Sandra Bresson di Roma, al secondo posto il levriero russo Galitzin di Ekaterina Oreshenkova di Corropoli (Teramo) e al terzo posto il labrador Mallorns Design dell’allevamento Puntorieri di Roma. Ma la giornata conclusiva del Sagittario Summer Show è stata caratterizzata anche dall’esibizione di sheepdog di Mattia Monachin, da canti e balli popolari abruzzesi a cura dell’Associazione Camminando Insieme di Chieti e della banda Futurista di Ortona, dagli spettacoli equestri e dei Falconieri del Rosone di Sulmona. Tanti i bambini che hanno potuto giocare con oche, pecore e cavalli e che hanno anche partecipato con entusiasmo alle fattorie didattiche. “Esprimo grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione” afferma il presidente Pozzi “che ha registrato una buona affluenza di visitatori, soprattutto nella giornata conclusiva. Abbiamo riscontrato anche un’apertura da parte delle popolazioni locali spesso diffidenti nei confronti di questo tipo di manifestazioni. Ora il nostro auspicio è che la manifestazione cresca di anno in anno”. Gli organizzatori, infatti, stanno già pensando all’edizione 2015 della kermesse che si svolgerà nella terza settimana di giugno e si dipanerà per quattro giorni. Ufficio Stampa e comunicazione OMNIA

 

 
<< Inizio < Prec. 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 Succ. > Fine >>

Pagina 323 di 351